Polizza auto: cosa sapere prima di stipularla

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

La polizza auto non è solo una fastidiosa tassa da pagare. Può proteggerti da danni non prevedibili e potenzialmente gravi. Ecco perché è importante e necessario conoscere tutti i dettagli del contratto che andrai a stipulare.

Prima di stipulare la tua polizza puoi sottoporre al tuo assicuratore 5 punti per ottenere una tutela completa e non rischiare brutte sorprese.

  1. Quale massimale scegliere?
    Come proprietario dell’auto sei la persona che risponde dei danni che il veicolo può causare ad altri. Al danno non c’è limite, potrebbe raggiungere cifre elevatissime, persino di milioni di euro se fosse causato a più persone contemporaneamente. Lascia che sia il tuo assicuratore ad assumersi questo rischio scegliendo un massimale adeguatamente alto.
  2. Rivalsa dell’assicuratore
    Ok, il tuo assicuratore si è assunto il rischio di pagare per i tuoi danni e tu sei tranquillo. Sai che potrebbe venire a chiederti indietro i soldi? Sì, questa è la rivalsa. Chiedi espressamente al tuo assicuratore di rinunciare alla rivalsa per casi specifici. Esempio: chiedi la rinuncia alla rivalsa per guida in stato di ebbrezza alcolica.
  3. Legge sull’omicidio stradale
    Secondo la nuova legge sull’omicidio stradale causare la semplice rottura di un bacino può comportare la reclusione. Che tu stia violando il codice stradale base o stia guidando in stato di ebbrezza, se causi lesioni gravi o omicidio, rischi da 3 mesi a 12 anni di galera. Ecco perché è importante disporre di una tutela legale che ti permetta di selezionare un buon avvocato per la difesa.
  4. Altre garanzie da inserire
    Dopo aver considerato le coperture più importanti da richiedere al tuo assicuratore è utile selezionare garanzie accessorie per il tuo veicolo. Queste possono essere molteplici e avere limiti diversi da una compagnia all’altra. Parliamo di assistenza stradale e auto sostitutiva, rottura dei cristalli, incendio, furto, atti vandalici. Avere una tutela a 360° permette di guidare serenamente. È risaputo: prevenire è meglio che curare. I costi delle garanzie sono quasi nulli se confrontati ai costi dei potenziali danni.
  5. Sinistro con veicolo non assicurato
    I dati relativi alla circolazione di veicoli non assicurati sono in costante crescita. Ma cosa succede nel caso di sinistro? Rimani scoperto a causa di una negligenza altrui? In tuo aiuto viene il Fondo vittime stradali per danni alla persona. Se da un lato può essere di conforto, dall’altro potrebbe anche essere una bella gatta da pelare. Sì, perché avviare la pratica e ottenere il rimborso richiede tempi e costi non indifferenti. Aggiungere la garanzia “Imprevisti” permette di ottenere subito il rimborso. Sarà il tuo assicuratore ad attendere i tempi burocratici.

Proteggi il tuo patrimonio con una tutela completa e dormi sonni tranquilli.

Condividi sui social!
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Articoli correlati

Furto in casa: come difendersi

Le ore trascorse fuori casa sono molte e uno degli incubi peggiori per gli italiani è quello di rientrare in casa e trovarla sottosopra a causa di una visita non gradita da parte dei ladri.

Leggi di più