Viaggiare sicuri: regole e consigli per vivere serenamente il viaggio

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Finalmente è arrivato il momento tanto atteso: pianificare il prossimo viaggio. Le avventure sono bellissime, ma perché non pensare a qualcosa di più sicuro per la tua prossima meta?

Il tuo prossimo viaggio sarà bello, lungo e in un posto lontano? Ogni esperienza è diversa e fantastica per ognuno di noi, ma è importante sapere in che modo puoi goderti senza pensieri questa nuova avventura.

In alcuni casi un viaggio poco organizzato e “all’avventura” può rivelarsi rischioso per te e per chi ti accompagna. Quindi, se hai deciso di andare fuori dall’Italia, è importante che tu prenda in considerazione diversi aspetti.

Conoscenza della meta

Prima di partire ti consigliamo di prendere informazioni sulla meta che andrai a visitare. In particolare:

  • Situazione politica del Paese, cultura, atteggiamento verso eterminate categorie
  • Condizioni meteo
  • Lingua e valuta del posto
  • Vaccini consigliati o obbligatori
  • Documenti o visti specifici

Cosa mettere in valigia?

Oltre agli outfit scelti accuratamente, la tua valigia dovrebbe sempre contenere il necessario perché tu non debba ritrovarti in una situazione spiacevole senza il necessario. In alcuni casi, è utile portarsi dietro un kit di pronto soccorso e medicinali per ogni evenienza. Alla lista del necessario
dovresti aggiungere:

  • Cerotti, bende, pinzette e forbicine
  • Antipiretico e analgesico
  • Farmaci per disturbi intestinali
  • Crema solare
  • Repellente per insetti e pomata contro le punture


Se utilizzi specifici farmaci con ricetta è sempre meglio portare dietro la prescrizione del medico perché lo stesso principio attivo potrebbe essere venduto con nomi differenti. In più, ricorda di portare con te la tessera sanitaria italiana che è riconosciuta in tutti i Paesi europei.

Però, ricorda che i sistemi di assistenza sanitaria e previdenza sono diversi da Paese a Paese.

Assicurazione viaggio

Come dicevamo, all’estero potremmo trovare un sistema sanitario diverso dal nostro, per cui potremmo ritrovarci a dover saldare il conto del medico o dell’ospedale anche se in Italia le stesse cure sarebbero state gratuite. Ecco perché sottoscrivere una polizza viaggio può rivelarsi vantaggiosa.

In alcuni Paesi, un’assicurazione sanitaria per i viaggiatori è obbligatoria. Si pensi alla Russia o a Cuba. Ma se anche non fosse obbligatoria, sarebbe consigliabile per garantirti la sicurezza e il sostegno di cui potresti aver bisogno lontano da casa. Pensa a quei Paesi in cui le cure sanitarie sono davvero costose, come negli USA: un conto medico potrebbe rovinare le tue finanze.

Ma, un’assicurazione viaggio può tutelarti anche in situazioni diverse dalla malattia. Per esempio:

  • Furto o smarrimento di documenti, rimborso per annullamento del viaggio
  • Infortuni (tuoi o per tutta la famiglia)

Il viaggio è un’esperienza unica che ricorderai per sempre, non permettere che il ricordo sia oscurato da un inconveniente costato caro, pensaci prima.

Condividi sui social!
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Articoli correlati

Furto in casa: come difendersi

Le ore trascorse fuori casa sono molte e uno degli incubi peggiori per gli italiani è quello di rientrare in casa e trovarla sottosopra a causa di una visita non gradita da parte dei ladri.

Leggi di più